In evidenza:
 




COMUNICATO

UFFICIALE



Casa Museo

Ivan Bruschi

EVENTI

Visita alla Casa Museo ''Ivan Bruschi''

 DOMENICA 22 OTTOBRE ORE 16.00

Una visita speciale alla Casa Museo Ivan Bruschi e alla sua collezione, oltre 10.000 oggetti di vario genere e provenienza, etruschi, egizi, greci, romani, splendidi dipinti, tra cui spiccano quelli di Guercino e Vasari, e alla mostra temporanea Una Chimera del Novecento – Il Leone di Monterosso di Arturo Martini, realizzata dalla Fondazione Ivan Bruschi con la collaborazione del Comune di Firenze e del Museo Novecento di Firenze, a cura di LuciaMannini e Anna Mazzanti.
L’esposizione allestita a Casa Bruschi è incentrata sul celebre bronzo di Arturo Martini, Il Leone di Monterosso: chiaramente ispirato al grande precedente etrusco, al quale lo accomuna anche il materiale, il capolavoro di Martini è posto al centro di un percorso documentario che vuole riportare attenzione sul valore simbolico che nel corso del Novecento ha avuto la Chimera etrusca, e non solo per Arezzo. La mostra è articolata attraverso cinque temi: la riscoperta degli etruschi nel Novecento; la Chimera di Arezzo e la sua fortuna nel Novecento con la veicolazione dell’immagine attraverso le riviste, la fortuna critica e storica; Arturo Martini e il suo Leone; altri scultori ispirati dalla Chimera: Mirko Basaldella, Marcello Mascherini e la Chimera di Mario Schifano realizzata a Firenze nel 1985 al tempo del ‘Progetto Etruschi’.

 

Nell’anno in cui anche la Minerva di Arezzo torna nella sua terra, una mostra dossier porta l’attenzione su un altro grande simbolo artistico della cultura etrusca aretina, la Chimera, presa a spunto per una riflessione sulla sua fortuna novecentesca.

Al termine della visita sarà possibile ammirare la splendida Pieve Romanica di Santa Maria e il centro storico della città in modo unico, dalle terrazze di Casa Bruschi, che affacciano difronte alla Pieve.

Per l'occasione biglietto di ingresso , ad un prezzo speciale per tutti i quartieristi giallo cremisi.

Info e prenotazioni:

Enrico Pelliccia 333/2281942

22 ottobre 2017